Ottobre 2023 Le uscite discografiche

Ottobre 2023 Le uscite discografiche

Settimana dal 9 al 15 ottobre

Double Portrait - Giuseppe Millaci & Vogue Trio

Album del mese

A settembre 2023, secondo i voti dei lettori, l’album preferito è stato..

Sostieni il nostro impegno, leggi e commenta i nostri articoli, dai uno sguardo alle proposte commerciali, unisciti ai nostri canali social.

image-coming-soon

Data di uscita: 11/10/2023

Oliver Lake / Mathias Landæus / Kresten Osgood – Spirit

Nell’ottobre del 2017, tre rinomati musicisti provenienti da diverse parti del mondo si sono riuniti a Lund, in Svezia, per un’esibizione quasi completamente improvvisata davanti a un pubblico dal vivo. Questo eclettico trio comprende il leggendario sassofonista americano Oliver Lake, il virtuoso pianista svedese Mathias Landæus e il talentuoso batterista/multi-strumentista Kresten Osgood. Le loro esecuzioni, registrate in quell’occasione, sono ora state pubblicate sotto il titolo “Spirit”. Nel corso della performance, hanno suonato composizioni di Oliver Lake, ma il loro approccio è stato totalmente spontaneo, creando un suono audace e esplorativo che spazia dal caos cacofonico alla bluesy improvvisazione e all’esplorazione testuale spaziale. Questo album rappresenta il vero spirito del jazz e sarà disponibile a partire dall’11 ottobre.

image-coming-soon

Data di uscita: 13/10/2023

Francesco Fratini Trio – Queen Size

Francesco Fratini ha pubblicato il suo nuovo album “Queen Size” con il suo trio composto da Fratini alla tromba, Giuseppe Romagnoli al contrabbasso e Matteo Bultrini alla batteria.
Storicamente, il numero tre ha molteplici significati ed interpretazioni. È considerato il numero perfetto secondo la scuola pitagorica, essendo una sintesi tra il pari e il dispari, rappresentando la totalità cosmica. Nella musica, il numero tre, incarnato nella forma del trio, mantiene un forte carattere e simbolismo. Le componenti fondamentali della musica, ovvero melodia, armonia e ritmo, sono ridotte al minimo, ognuna rappresentata da uno strumento individuale.
La tromba, il contrabbasso e la batteria, ciascuno di essi è essenziale e contribuisce in modo uguale allo sviluppo di un suono collettivo, che è essenziale nella sua essenza, ricco e articolato nella sua forma e molto comunicativo nella sua espressione.
Fratini, Romagnoli e Bultrini hanno fondato il collettivo/etichetta indipendente Re Mida Production e hanno lavorato intensamente insieme nella produzione musicale. Hanno già pubblicato tre album: “Homemade” a marzo 2022 con l’etichetta “La Reserve Records”, “For The Love” a giugno 2022 con Believe Music Italia e ora “Queen Size” sempre con “La Reserve Records”.
Il titolo “Queen Size” ha un duplice significato, che ha ispirato una riflessione sull’importanza delle figure femminili nella storia dell’umanità, spesso trascurate. Alcuni brani dell’album sono dedicati a queste figure, come “Cleopatra”, “Bloody Mary” e “Pane Amore E Collera”, che trae ispirazione da una poesia di Pablo Neruda. Altri brani sono ispirati a luoghi specifici, come “Neo Tokyo 3” e “Paganico”, e c’è anche una traccia, “Per Carlo”, dedicata all’amico fraterno e grande sassofonista Carlo Conti, scomparso prematuramente nel maggio del 2020.

image-coming-soon

Data di uscita: 13/10/2023

Dock In Absolute – (Re)Flekt

Il trio pianistico Dock In Absolute è forse il principale protagonista di un’enorme rinascita recente della musica creativa in Lussemburgo, un territorio che si distingue per la sua importanza nel panorama musicale nonostante le sue dimensioni. I lavori precedenti del gruppo per CAM JAZZ hanno stabilito una voce distintiva, energizzata dalle composizioni del pianista Jean-Philippe Koch ma realizzata anche grazie al contributo energico e musicalmente appassionato del bassista Arne Weigand e del batterista Victor Kraus. Con radici nella vasta letteratura dei trio jazz pianistici, ma con uno sguardo ben rivolto al presente, Dock In Absolute offre una musica inequivocabilmente contemporanea e fresca, ma al tempo stesso consapevole della tradizione. Registrato con il distintivo suono luminoso e reattivo di CAM JAZZ, [RE]FLEKT si preannuncia come uno dei dischi jazz imperdibili dell’anno.

image-coming-soon

Data di uscita: 13/10/2023

Paul Dietrich – 5+4

Il trombettista e compositore Paul Dietrich esplorerà il jazz con un quartetto d’archi nel suo prossimo album “5+4”, in uscita il 13 ottobre. Dietrich è noto per la sua abilità compositiva e esecutiva, ed è stato leader di diversi ensemble jazz.

In “5+4”, Dietrich combina elementi jazz moderni con un quartetto d’archi, creando un suono ampio ma intimo. L’album trae ispirazione da compositori jazz e classici contemporanei, mantenendo il suo stile distintivo. La band comprende musicisti di talento, tra cui Dustin Laurenzi, Jason Kutz, Brian Courage, Jon Deitemyer e un quartetto d’archi.

Data di uscita: 13/10/2023

—–
image-coming-soon

Data di uscita: 13/10/2023

Jure Pukl – Melt
image-coming-soon

Data di uscita: 13/10/2023

Nicole Mitchell & Alexander Hawkins – At Earth School
image-coming-soon

Data di uscita: 13/10/2023

Beppe Aliprandi – PianoQ Live

Beppe Aliprandi è un importante rappresentante della scena jazz italiana, noto per il suo percorso artistico che spazia dal cool jazz al free jazz degli anni ’60. Ha sviluppato un linguaggio musicale personale che fonde diverse influenze, tra cui Lee Konitz e Ornette Coleman tramite Archie Shepp. Oltre al sassofono contralto, utilizza anche il flauto in alcune delle sue registrazioni “live”. Il suo album “PianoQ Live” è stato creato selezionando il meglio di due anni di registrazioni artigianali tra il 2015 e il 2017. La sua band, chiamata “Jazz Academy”, è composta da musicisti eccellenti. Aliprandi è anche un rinomato artista figurativo, con i suoi disegni utilizzati nella copertina e nel libretto dell’album. Questo è il terzo album di Aliprandi pubblicato da etichette italiane, seguendo “Blue Totem” e “Ironic”.

Data di uscita: 13/10/2023

John Scofield – Uncle John’s Band

Il brano “Uncle John’s Band” è il titolo di un doppio album ispirato alla canzone dei Grateful Dead che lo conclude, e vede il chitarrista John Scofield in uno dei suoi momenti più creativi. Nel suo repertorio, il suo trio esegue una vasta gamma di brani, dal folk di Dylan al rock di Neil Young e al jazz di Miles Davis. L’elemento unificante è l’abilità del trio nell’improvvisazione. Scofield, noto soprattutto come chitarrista jazz, ha sempre mantenuto un approccio aperto alla musica, attingendo anche al rock e al blues. È stato accolto nella scena delle jam band rock e ha suonato con il bassista dei Grateful Dead, Phil Lesh. La sua carriera è caratterizzata da collaborazioni con molti grandi nomi del jazz e del rock.

image-coming-soon

Data di uscita: 14/10/2023

Mendoza Hoff Revels – Echolocation

L’album di debutto “Echolocation” dei Mendoza Hoff Revels è guidato da Ava Mendoza e Devin Hoff, con James Brandon Lewis e Ches Smith. Il gruppo nasce dall’amore di Mendoza e Hoff per ensemble elettrici avant-garde. L’album presenta rock progressivo del XXI secolo con influenze punk e jazz, caratterizzato da melodie accattivanti. I riferimenti sonori includono Stooges e Minutemen. Ava Mendoza è una chitarrista nota per il suo lavoro solista e con Unnatural Ways. Devin Hoff è un bassista che ha collaborato con vari artisti. James Brandon Lewis è un sassofonista di talento. Ches Smith è un abile percussionista.

image-coming-soon

Data di uscita: 13/10/2023

Júlio Resende Fado Jazz – Sons of revolution

Júlio Resende è elogiato per la sua capacità di reinventare la musica tradizionale portoghese attraverso il pianoforte, creando il concetto di “Fado Jazz” che unisce il jazz e il Fado in un linguaggio musicale libero.
Il suo album “Sons of Revolution” è dedicato alla Rivoluzione dei Garofani del 1974, che ha portato la libertà al Portogallo. Questo evento ha una particolare importanza per Resende, poiché suo padre è emigrato in Portogallo dall’Angola dopo la rivoluzione.
La sua musica incorpora tradizioni profonde, ma si basa anche su composizioni originali melodiche. Resende ha ottenuto riconoscimento per il suo lavoro, che ha unito i musicisti di Fado e jazz. Il suo quartetto, composto da basso, batteria e chitarra portoghese, crea una musica eccezionale e rara nel jazz. L’album presenta anche la partecipazione speciale di Salvador Sobral, vincitore dell’Eurovision Song Contest 2017.
Nel complesso, la musica di Júlio Resende rappresenta libertà, profondità, sincerità emotiva e massima espressione, dimostrando come le tradizioni radicate siano ancora vive oggi.

image-coming-soon

Data di uscita: 13/10/2023

Filip Burkrshliev Trio – All the Sad Words in the Beggar​’​s Dictionary

Il Trio di Filip Bukrshliev presenta il loro secondo lavoro, ‘All the Sad Words in the Beggar’s Dictionary’. Questa opera è una fusione enigmatica, di free jazz contemporaneo e estetiche post-rock, che crea un’atmosfera oscura e misteriosa. Il trio è composto da Filip Bukrshliev, Andrea Mircheska e Slavcho Kocev. Il loro album è descritto come un’esperienza sonora criptica che sfida l’ascoltatore a decifrarne il significato e ad abbracciare la bellezza dissonante che offre.

image-coming-soon

Data di uscita: 14/10/2023

Prim – Meridian Steps

Il trio viennese PRIM sta per rilasciare il loro album “Meridian Steps” il 14 ottobre, dedicato al senso di unione tra le persone sullo stesso meridiano. Hanno ottenuto successo internazionale grazie a tour in Europa e Cina, partecipazioni in festival e recensioni positive. La loro musica mescola influenze da diversi generi, creando un suono unico con basso elaborato, violoncello, sintetizzatori e ritmi coinvolgenti. La loro performance di lancio avverrà il 13 ottobre a Vienna.

image-coming-soon

Data di uscita: 14/10/2023

—–

Iscriviti alla nostra Newsletter

Assicurati di non perdere nessuno dei nostri articoli.

Garantiamo la tua privacy. I tuoi dati non saranno condivisi. Unisciti a 818 altri iscritti.

Ogni riproduzione è vietata se non viene citata la nostra fonte: Jazz in Family

Commenta