Novembre 2023 Le uscite discografiche

Novembre 2023 Le uscite discografiche

Settimana dal 6 al 12 novembre

Ogni riproduzione è vietata se non viene citata la nostra fonte: Jazz in Family

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Cory Weeds – Home Cookin’

Il comunicato stampa descrive l’esperienza di registrazione di “Home Cookin'”, affrontando imprevisti e sfide. L’autore aveva pianificato con cura le prove e l’esibizione dal vivo con la band al Frankie’s Jazz Club, ma un raffreddore serio lo ha colpito durante una performance. Purtroppo, il suo sax è stato rubato prima della registrazione, ma grazie all’aiuto di colleghi musicisti ha trovato uno strumento sostitutivo in tempo. Nonostante le difficoltà, la registrazione è andata avanti e la band ha suonato magnificamente, dimostrando la dedizione dell’autore. L’album “Home Cookin'” è un seguito di un precedente lavoro e presenta brani significativi, inclusi quelli ispirati a Horace Silver e Thad Jones. Nonostante gli ostacoli, l’autore si sente soddisfatto del risultato e ringrazia tutti coloro che hanno contribuito al processo di registrazione.

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

JC Sanford feat. Anthony Cox & Michael Cain – New Past

JC Sanford prosegue con il suo terzo album in trio, intitolato “New Past”, dopo i suoi due precedenti album in trio (“Imminent Standards Vol. 1 & 2”). Questo nuovo lavoro presenta un approccio decisamente diverso al formato del trio. Con il pianista Michael Cain e il bassista Anthony Cox, “New Past” esplora lo stile compositivo diversificato e l’approccio all’improvvisazione di Sanford. Dal momento delle improvvisazioni collettive alle forme armoniche complesse e ai ritmi accattivanti, il trio attraversa un vasto mondo sonoro e testuale fatto di composizioni originali di Sanford, con qualche interpretazione di standard jazz.

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Koma Saxo – Post Koma

Il bassista e produttore svedese Petter Eldh, con sede a Berlino, presenta il nuovo album dei Koma Saxo, intitolato “Post Koma”, disponibile dal 10 novembre. L’album rappresenta un’evoluzione del suono dei Koma Saxo, mescolando strumentazione dal vivo e campionamenti riproposti senza confini definiti. Questo lavoro è il risultato di una continua esplorazione sonora di Eldh attraverso le diverse iterazioni della band negli anni. L’album è caratterizzato da una fluidità nelle composizioni e coinvolge musicisti di talento nella registrazione. La musica dei Koma Saxo è un jazz che guarda al passato ma si muove costantemente avanti, senza paura di sperimentare. “Post Koma” offre un’esperienza musicale sorprendente che rappresenta una fase di transizione e rinascita.

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Low-Fly Quintet – Tankepalass

I Low-Fly Quintet hanno iniziato con influenze jazz del XX secolo nei primi due album. Nel terzo album, “Tankepalass (Palazzo del Pensiero)”, mantengono il jazz tradizionale ma introducono nuovi elementi musicali. Le canzoni includono testi in norvegese scritti da membri del gruppo, offrendo diversità. Il quintetto ha due figure femminili di spicco, la cantante Camilla Tømta e la violoncellista Siri Snortheim, che insieme al trio pianistico creano un suono distintivo. L’album rappresenta un ponte tra passato e presente, con nove brani che esplorano una gamma di emozioni. Hanno ricevuto recensioni positive per i primi due album e con questo terzo hanno consolidato la loro identità musicale.

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Alex Hitchcock – Dream Band: Live in London

Alex Hitchcock sta cercando di scoprire nuovi suoni e texture nel jazz contemporaneo di Londra e sta cercando di riunire talenti musicali eccezionali. Il suo progetto “Dream Band: Live in London” presenta tre diverse formazioni di musicisti preferiti, registrate dal vivo, ciascuna con musica appositamente composta. L’album mostra la creatività di queste band e la fiducia di Hitchcock nel lasciare che i musicisti esprimano se stessi. Le venti tracce offrono una varietà di suoni e stili, creando un’esperienza musicale unica e audace.

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Mareike Wiening – Reveal

Mareike Wiening, batterista e compositrice, ha deciso di creare il suo terzo album come leader, “Reveal”, prendendo ispirazione dagli eventi tumultuosi degli ultimi anni, come la pandemia e le tensioni globali. Invece di un approccio cupo, ha cercato di rivelare calore e spirito attraverso la musica. L’album, che coinvolge la sua banda di lunga data e il trombettista Dave Douglas, è una rivelazione musicale multiforme ed emozionante.

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Human Being Human – Disappareance

Il trio danese Human Being Human sta per rilasciare il suo secondo album, intitolato ‘Disappearance’, il 10 novembre. L’album cerca di celebrare la fragilità della vita invece di lamentare la perdita e l’oblio. Il suono del trio è giocoso, contemplativo e dinamico, con influenze che spaziano dal jazz all’elettronica. Le otto composizioni originali affrontano domande e idee legate all’esistenza umana, offrendo esibizioni belle e vivaci.
Il trio è composto da musicisti esperti, il bassista Torben Bjørnskov, il pianista Esben Tjalve e il batterista Frederik Bülow, ciascuno dei quali ha una ricca esperienza nel mondo della musica jazz e oltre. Bjørnskov ha suonato con artisti di fama mondiale, mentre Tjalve ha una carriera internazionale e Bülow è noto per le sue sperimentazioni musicali in vari contesti.
‘Disappearance’ promette di essere un album interessante e diversificato che sfida le convenzioni del trio jazz tradizionale e incorpora elementi moderni ed elettronici nella sua musica.

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Julien Lourau – CRIAN​Ç​AS – The music of Wayne Shorter

“CRIANÇAS – La musica di Wayne Shorter” è un disco realizzato da Julien Lourau, che offre reinterpretazioni di brani composti da Wayne Shorter negli anni ’80. L’album incorpora influenze brasiliane e fusion degli anni ’80 ed è il risultato di un lavoro con vari musicisti. Nelle note di rilascio l’autore sottolinea le coincidenze interessanti tra la sua vita e quella di Wayne Shorter e riflette sull’influenza duratura della musica di Shorter sulla sua carriera di Lourau e sulle nuove generazioni di musicisti.

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Yuhan Su – Liberated Gesture

La vibrafonista Yuhan Su, originaria di Taiwan e basata a New York, è riconosciuta come una delle voci più significative della scena contemporanea nel mondo del jazz. Il suo secondo album per Sunnyside, intitolato “Liberated Gesture”, presenta nuove composizioni originali, una band di musicisti talentuosi e una riflessione sulla libertà e l’arte.
Nell’album, Su è accompagnata da musicisti come Caroline Davis, Matt Mitchell, Marty Kenney e Dan Weiss. Le composizioni dell’album ruotano attorno al tema della ricerca della libertà personale. Yuhan Su ha scritto gran parte del materiale durante una residenza a Parigi nel 2019 e il resto durante la pandemia tra Taiwan e New York. Il titolo principale dell’album è una suite in tre movimenti ispirata all’arte di Hans Hartung, un pittore astratto. Altri brani si ispirano a opere letterarie e riflettono su temi come l’emancipazione e la sfida alle norme culturali.
L’album è caratterizzato da complessità ritmica e dissonanza, con l’obiettivo di trovare la libertà all’interno delle limitazioni. Yuhan Su mette in evidenza l’importanza di superare le restrizioni culturali e sociali per raggiungere il proprio potenziale. Le sue composizioni esplorano diverse sfumature dell’arte e dell’individualità umana.

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Nitai Hershkovits – Call on the old wise

“Frozen Silence” è il terzo album ECM del quartetto polacco-norvegese dell’alto sassofonista Maciej Obara. Le nuove composizioni di Obara sono ispirate ai paesaggi suggestivi dei monti Karkonosze in Polonia. Il gruppo si distingue per l’interattività e tutti i musicisti contribuiscono in modo significativo, con particolare attenzione alla relazione tra Maciej e il pianista Dominik Wania. L’album è stato registrato a Oslo nel giugno 2022 e prodotto da Manfred Eicher.

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Eyolf Dale & Telemark Chamber Orchestra – Echoes of Oslo

Eyolf Dale è un rinomato pianista e compositore norvegese nel mondo del jazz. Ha creato il suo primo concerto per pianoforte, “Echoes in Oslo – Piano Concerto,” che rappresenta una fusione di influenze classiche e jazz. Il concerto riflette varie fasi della vita di Dale, dall’Impromptu giovanile all’Epilogo riflessivo e alla Rinascita finale. Questo progetto unisce l’improvvisazione jazz con l’orchestrazione classica, dimostrando l’abilità di Dale di sintetizzare questi due generi in modo magistrale. Il concerto è stato eseguito con la partecipazione dell’Orchestra da Camera di Telemark e rappresenta un momento significativo nella carriera di Dale come uno dei più innovativi pianisti jazz scandinavi.

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Ellas Kapell – For all we know

Terzo album, “For All We Know”, per il quartetto svedese Ellas Kapell in uscita il 10 novembre su Naxos Prophone Records. Il quartetto si è formato nel 2016 ed è noto per la loro interpretazione innovativa e creativa delle composizioni jazz classiche.
Ellas Kapell ha ottenuto numerosi riconoscimenti, tra cui il premio Golden Album Reader’s Choice (JAZZ/Orkesterjournalen) e il titolo di Miglior Gruppo Vocal Jazz dell’Anno dalla rivista musicale Lira. Hanno anche collaborato con importanti artisti del jazz svedese come Karin Hammar e Magnus Lindgren.
L’obiettivo del loro nuovo album è quello di creare un’atmosfera musicale che sia sia familiare che sconosciuta, mescolando la malinconia con sprazzi di speranza. Utilizzano riarmonizzazioni creative e arrangiamenti ponderati per dare nuova vita a brani jazz del XX secolo.
La voce potente di Lovisa Jennervall guida il quartetto attraverso assoli melodici e forme standard jazz destrutturate. Il loro stile incorpora elementi dell’idioma jazz scandinavo e una varietà di groove che fonde approcci americani ed europei al genere.
Ellas Kapell dimostra una forte passione per la tradizione jazz e al contempo cerca di portare una fresca energia contemporanea al genere, riflettendo le proprie identità musicali del XXI secolo nell’arte.

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Franco D’Andrea, Franco Tonani, Bruno Tommaso – Modern Art Trio

Il 17 e 19 aprile 1970, il Modern Art Trio ha registrato il suo primo e unico album per la Vedette Records. L’album ha lo stesso nome del gruppo, e sulla copertina è presente la definizione della musica suonata: progressive jazz.
Questo album rappresenta un manifesto delle esperienze e degli esperimenti che D’Andrea e Tonani stavano conducendo in quegli anni. L’etichetta “progressive jazz” è stata scelta per segnare una netta differenza rispetto al jazz che era all’epoca comune in Italia e, allo stesso tempo, per sottolineare l’innovazione e la sperimentazione.
L’album contiene sei brani, di cui tre sono composti da D’Andrea: “URW,” “Frammento,” ed “Echi.” Due brani, “Un Posto all’Ombra” e “Beatwitz,” sono co-scritti da D’Andrea e Tonani e sono concepiti come una sorta di suite. Inoltre, l’album include uno standard di George Gershwin, “It Ain’t Necessarily So.”

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Fiehn / Gapp / Obleser / Kaltenbach – Frox

Fiehn / Gapp / Obleser / Kaltenbach si dedicano all’improvvisazione e al processo creativo. Questo processo implica la mediazione tra impulso e suono, volontà e azione, coinvolgendo (auto)riflessione, movimento ed emozione. Operano in base alle circostanze del momento, senza pianificazione, coinvolgendo gli ascoltatori in un gioco collaborativo e opposto. In questo modo, il gruppo offre una musica improvvisata che nasce da un sincero impegno verso ciò che li circonda.

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Sunny Kim, Vardan Ovsepian, Ben Monder – Liminal Silence

Tutto nasce dal silenzio, che dà vita all’esistenza durante l’inverno. Il silenzio è necessario nei cicli della vita e ci permette di ascoltare l’inaudibile e scoprire la verità nascosta. Rappresenta uno spazio liminale in cui emergono ricordi e immaginazioni per prepararci a un futuro passo. Nel silenzio, diventiamo vulnerabili, ma questa vulnerabilità può portare a profonde trasformazioni. “Il Silenzio Liminale” è una meditazione sulla natura del silenzio, i cicli della vita e la ricerca di cambiamenti interiori.

image-coming-soon

Data di uscita: 10/11/2023

Brock, Lanzetti, Ogawa – Drawing Songs

L’album di debutto “Drawing Songs” di “Brock, Lanzetti, Ogawa” è composto da sei brani originali, ciascuno dei quali è stato contribuito da tutti e tre i membri del gruppo. La musica attraversa una vasta gamma di stili e influenze, spaziando dal folk al jazz moderno, dall’ambient al groove, dallo sperimentale al pop, mettendo in evidenza particolarmente le composizioni che includono elementi di improvvisazione. Il risultato finale è un’opera musicale eclettica, che riflette l’approccio personale di ciascun membro della band ma che è anche unita da un profondo legame che si è formato durante i numerosi anni trascorsi insieme in tour con gli Snarky Puppy.
L’album è stato registrato e mixato presso il Bunker Studio a Brooklyn, NY, da Aaron Nevezie e successivamente masterizzato da Alex DeTurk. Il suono di “Drawing Songs” si distingue dalla performance live del trio poiché ogni musicista ha la capacità di sovraincidere più strati di ogni strumento, creando così una palette sonora ricca e dinamica. Nel corso dell’album, si possono ascoltare chitarre elettriche e acustiche, violini a 4 e 6 corde, insieme a una varietà di strumenti a percussione ed elettronica che si fondono per creare un paesaggio sonoro lussureggiante e in continua evoluzione.
La copertina dell’album “Drawing Songs” è il risultato di una collaborazione tra i disegni di Lula e Sadie Brock, Riku Ogawa e Reagan De Alba, riuniti grazie all’abile progettazione grafica di Emilia Mendes.

Commenta