Amarene Nere - Andrea Infusino Quartet
Home » New Releases » Amarene Nere – Andrea Infusino Quartet

Amarene Nere – Andrea Infusino Quartet

Amarene Nere – Andrea Infusino Quartet (Emmerecordlabel – 2019)

Data attesa per il rilascio (Expected release date):  ————

Data rilascio in streaming (Release date on streaming): 15 ottobre 2019

Amarene Nere è il secondo disco del chitarrista Andrea Infusino e del suo affiatato quartetto.

La composizione del quartetto, infatti, è la stessa del precedente e ottimo Beetwen 3&4, che riportiamo in calce. Andrea conferma anche la sua collaborazione con l’etichetta discografica del precedente disco, cioè la Emme Record Label di Enrico Moccia.

Da Slow Baritone ad Amarene Nere

I brani che compongono il disco sono 8 e sono tutte composizioni originali ed a firma di Infusino. Quella che per prima balza alla nostra attenzione è Slow Baritone, composizione che abbiamo avuto il privilegio di suonare in anteprima il 3 maggio 2018, per gentile concessione dell’autore e della etichetta discografica. Il brano fù scritto di getto a casa del sassofonista della band alcuni anni fa, è un ricordo delle esperienze di ascolto del cool jazz e soprattutto del sodalizio fra Mulligan e Chet Baker.

Tutti i brani sono piacevoli da ascoltare e molti di essi offrono sprazzi di reminiscenze di altre influenze musicali, tutte su una base di mainstream e di modern jazz. Goldfinch è una ballad che, a tratti, ci riporta alle sonorità degli anni ’50 strappandoci, delicatamente, dal soul-jazz più moderno. Sambat, invece, ci offre su un piatto d’argento le migliori emozioni che, normalmente, ritroviamo nella musica brasiliana, quella nata dalle intuizioni di Stan Getz e co.. La stessa title-track, Amarene Nere, ha un lieve suono arabeggiante,  ma che, non so perché, mi ha ricordato Renato Carosone. 

Possiamo andare avanti così su tutti i brani ma è giusto lasciare quel pizzico di scoperta personale.

Aggiungiamo solo che il disco  racconta la storia di una crisi vissuta dall’autore diverso tempo fa, a partire dal suo momento più nero fino all’uscita finale da essa. I brani sono tanti piccoli quadretti, o capitoli, di questo particolare momento della vita personale ma tutti, secondo le nostre sensazioni, ci offrono un immagine di una persona volta a guardare sempre il positivo che c’è nella vita di tutti i giorni. 

Andrea Infusino, un… essere positivo!!! 

The Quartet

Andrea Infusino alla chitarra;
Marco Rossin al sax; 
Fabio Guaglardi all’organo KEY B;
Manolito Cortese alla batteria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *