Post-puntata del 3 maggio 2018

Post-puntata del 3 maggio 2018 #93: TERZO TEMPO

Terzo Tempo: il post puntata del 3 maggio 2018

Il post-puntata del 3 maggio si pone nella scia di quanto anticipato. La The Band ha suscitato interesse nell’articolo e, sopratutto, nell’ascolto della puntata radiofonica. Come prassi qui c’è il link per leggere quell’articolo se l’avete perso.

T'incuriosisce leggere la presentazione della puntata?

Chiaramente, per noi il cuore di tutto ciò, oltre al momento di ricordo di un particolare periodo storico-musicale, è ben altro. Il nostro messaggio, in questa occasione, è l’invito a considerare, sotto una luce positiva, quelle composizioni musicali e canore che vanno oltre i consueti 2/3 minuti ai quali siamo abituati ad ascoltare. Una considerazione che non è legata solo al mondo musicale del jazz.

Solo chi non ha più un anima taglia… la musica, la comprime, non lascia più spazio all’espressione umana. 

Il jazz è, anche, come un dialogo tra due o più persone. Un dialogo fatto di strumenti  musicali e voce. Un momento in cui a tratti ti sembra di essere davanti ad un messaggio criptato da servizi segreti, in altre occasioni sei al centro di un discorso tra esimi scienziati e di cui non capisci un tubo, altre volte sei tra un gruppo di amici a parlare di calcio quando a te interessa solo… il cricket. Poi all’improvviso sei al centro della vita dove tutti iniziano a tirar fuori il meglio del tuo spirito, delle tue emozioni, a farti sentire bene ed importante. Un dialogo non puoi fermarlo, mai. E’ il fondamento dell’evoluzione umana. Non puoi fermare il jazz perché… sei in radio.

Questa settimana:
  1. Il podcast
  2. La lista dei brani proposti
  3. Il mini commento su alcuni album
  4. Il commento alla TOP JAZZ ALBUM

Featured

Podcast

Ecco il player settimanale, automatico da pc, per l’ascolto del podcast. Buon Ascolto!

La Playlist

 

#TitoloArtista/GruppoAlbum
1Your PoisonDumbo StationCafè Station
2Think of meBardamu (Coming Soon)
3Moosonee Shout of RangeJazz Chromatic EnsembleSkydreams
4Slow BaritoneInfusino (Coming Soon)
5Bairro AltoMarcello Claudio CassanelliOvertour
6Funky FeelingSebastian PiovesanTraveling Notes
7CheveuxEnrico PieranunziMonsieur Claude (a travel with Claude Debussy)
8Wade in The WterEnrico IntraGregoriani and Spirituals
9Da quandoMarco Postacchini OctetOld Stuff, New Box

Nella playlist della puntata

Ci piace segnalare ed evidenziare:

(cliccando sulle cover degli album verrai reindirizzato al loro ascolto su una piattaforma di streaming) 

Un jazz che arrivi a tutti
Andrea Infusino Quartet - Slow Baritone (Emme Record Label - 2018)

Questa non è la solita segnalazione di un nuovo album. Questa è l'evidenziazione del singolo regalato, in anteprima ai nostri ascoltatori, dall'Andrea Infusino Quartet e dalla sua casa produttrice, la Emme Record Label.

Slow Baritone, apripista per il prossimo album dell’Andrea Infusino Quartet con  Marco Rossin (sax) Fabio Guagliardi (organ) e Manolito Cortese (drums).

Andrea Infusino ha pubblicato nel 2017 un cd che ha riscosso importanti apprezzamenti  e si stà preparando per confermare le sue doti compositive e artistiche. Il suo prossimo album deve, sì confermarlo come un compositore e musicista di grande qualità, ma, soprattutto, in grado di tramandare la tradizione classica del jazz modale in modo originale e moderno.

Ormai conoscendo Andrea diciamo che nella sua linea d’orizzonte ha, ben chiare, TRE Stelle Polari:

  • Monk, per le sue peculiari caratteristiche con le quali metteva a proprio agio i musicisti sui quali puntava e sceglieva di far lavorare con sé (su questo Andrea è molto legato al suo quartetto),
  • Coltrane, di cui è fortemente innamorato
  • ed il suo mentore virtuale Wes Montgomery dal quale trae continui spunti per il suo strumento, la chitarra. Una chittarra che viene resa in grado di comunicare, ancora, un espressività originale.

Andrea Infusino Quartet, un quartetto da tenere sotto controllo!!!

Sebastian Piovesan - Travelling Notes (Dodicilune Records - 2018)

Il prossimo album nasce grazie a sensazioni raccolte da esperienze di viaggio in giro per l’Europa da parte del bassista e compositore triestino Sebastian Piovesan. Piovesan le trasforma in note e gli dà una piacevole melodia ed armonia. Intitola il suo album Travelling Notes, Note di viaggio.

L’album è anche il disco d’esordio di Piovesan al quale auguriamo una carriera lunga e piacevole come il viaggio che ci racconta nel suo disco.

Sette composizioni originali ispirate dalle esperienze vissute in occasione di alcuni viaggi in Francia, Belgio, Estonia che Piovesan cerca di esprimere attraverso suoni, melodie e armonie.

Radiofonicamente abbiamo presentato l’album con un brano che si apre con un lungo arpeggio di basso elettrico. Un arpeggio che ci ricorda uno dei più noti bassisti del jazz, non lo nominiamo invano. Avevamo timore che radiofonicamente si perdesse e quindi abbiamo deciso di far partire il brano, “Funky Felling”, qualche secondo più avanti. Ora, qui, cliccando sulla cover del disco potete andare subito a ricercarlo e riascoltarlo con la cura che merita.

Marcello Claudio Cassanelli - Overtour (Dodicilune Records - 2018)

Marcello Claudio Cassanelli è un giovane pianista e compositore che ha pubblicato ora, il 16 aprile, il suo primo album da leader. Lo affiancano in questo disco, dal titolo Overture, Blake C.S. Franchetto al basso elettrico e contrabbasso, Bruno Farinelli alla batteria e, in due brani, Cristiano Arcelli (Late Night) al sax e Giulia Barozzi alla voce (Fused).

La sua esperienza in altre formazioni e un forte interesse sia verso il jazz che il rock gli permettono di creare sette composizioni originali con un proprio sapore stilistico che si allontana dal mainstream in una direzione di ricerca sonora propria e originale. Egli utilizza nelle sue composizioni  una scrittura che tiene fortemente coese melodia ed improvvisazione e si sviluppa con formazioni varie. Il piano-trio si alterna con le interazioni con il sassofono a quelle con flauto e voce. Lo stesso pianoforte viene sostituito da tastiere elettriche, piano rhodes e synth.

Uno sguardo alla TOP JAZZ ALBUM della settimana

Vogliamo ripetere testualmente quanto scritto nella settimana scorsa, lo riteniamo importante.

“A partire dalla settimana del 20 aprile, la struttura della nostra TOP JAZZ ALBUM è profondamente cambiata.

I più attenti tra voi l’hanno notato è hanno contribuito a renderla interattiva così come l’abbiamo proposta. La lista degli album jazz che proponiamo per l’ascolto e l’acquisto, ora è riportata in sole due sezioni. La prima parte raccoglie le posizioni dalla 10.ma alla 4.ta mentre la seconda raccoglie le prime tre posizioni.

Attenzione, però!!!

Le tre posizioni ad essere sul podio sono quelle relative alla settimana precedente e scaturiscono dal sondaggio/risultato al quale hanno partecipato tutti gli ascoltatori/lettori di Jazz in Family.

Nella nuova TOP JAZZ ALBUM, infatti, trovate, ogni settimana, un nuovo sondaggio attraverso il quale sarete voi ad indicare l’album di vostro maggior gradimento. Un solo voto per decretare il numero 1 della TOP JAZZ ALBUM della settimana in corso”.

Ci auguriamo che questa possibilità di scelta sia letta sempre più come un opportunità di crescita per il movimento jazzistico, culturale e musicale, in Italia. La scelta può essere fatta da tutti, da chi esprime un parere di simpatia verso un artista/amico conosciuto, da chi è “competente” tecnicamente per giudicare un lavoro discografico, e da chi lo esprime semplicemente per il gusto di ascoltare e comunicare, liberamente, le proprie emozioni, i propri gusti musicali.

Comunque, noi lo riteniamo, prima di tutto, un simpatico e coinvolgente modo per ascoltare un pò di musica jazz. 

Chi avete scelto la settimana scorsa? Quali sono gli album in lizza per questo nuovo appuntamento? Quale sarà il risultato finale? Visitate la pagina della TOP JAZZ ALBUM.

Vi aspettiamo in tanti e condividete con tutti i vostri amici questa importante e simpatica possibilità di diffusione della musica jazz.

Attivate le notifiche per il prossimo appuntamento di TERZO TEMPO e non mancate di esserci. Bye, bye!!!

Post-puntata del 3 maggio 2018

Newsletter Updates

Enter your email address below to subscribe to our newsletter

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: