Unknown path - Francesco Zampini

Unknown Path – Francesco Zampini

Unknown Path è il secondo album del chitarrista e compositore Francesco Zampini, con al centro il tema della speranza e del coraggio.

Francesco Zampini presenta questo nuovo lavoro attorniato da un quintetto di alto livello. I nomi sono quelli del grande trombettista russo Alex Sipiagin, il pianista spagnolo Xavi Torres, il contrabbassista Michelangelo Scandroglio e il batterista Bernardo Guerra.

Il nuovo album – disponibile su Bandcamp e su Spotify – parla di speranza e coraggio e di come tutto sia parte di un significativo percorso interiore del quale non si conosce la direzione o la fine.

Tra collaborazioni ed esperienze: l’introspezione

Concluso un periodo di intense collaborazioni musicali e nuove esperienze nei 3 anni vissuti in Olanda, Francesco Zampini ha intrapreso una nuova fase della sua vita, estremamente introspettiva. Proprio da questa fase, ha affinato le sue capacità compositive ed ha approfondito la conoscenza di lavori discografici che hanno favorito la creazione e la realizzazione di questo nuovo progetto. Estremamente importanti per lui sono stati gli album The Remedy (Kurt Rosenwinkel), Allegory (Adam Rogers) e Cultural Survival (David Sanchez). Agli autori di questi dischi sono stati dedicati i brani del disco Last HopeView From DH e Whispers

La scelta dei musicisti è basata sulla solida intesa della sezione ritmica (Scandroglio e Guerra), alla quale sono stati aggiunti il pianismo fantasioso ed elegante di Xavi Torres, nonché la potenza e l’inventiva del solismo coinvolgente di Alex Sipiagin che così commenta la collaborazione con Zampini:

Alex-Sipiagin

“E’ uno dei migliori musicisti europei con cui collaborare, talentuoso e allo stesso tempo umile. La sua musicalità è pari a quella dei migliori musicisti di New York. Condividere il palco con lui consente una grande libertà di improvvisazione.”

Alex Sipiagin

Il brano di apertura di “Unknown Path”, Dream Team, inaugura quindi una collaborazione fortemente voluta dal band leader:

Alcuni dei brani, che ho scritto appositamente per questo disco, rappresentano una fase di transizione del mio stile compositivo, influenzato da alcuni dei miei musicisti e compositori preferiti: Adam Rogers, Kurt Rosenwinkel, Mark Turner e David Sanchez. Devo ringraziare Alex Sipiagin per il suo grande aiuto, per tenere così tanto alla mia musica e a questo progetto, e gli altri musicisti per il lavoro incredibile che hanno fatto per questo disco e anche per il loro supporto umano

Francesco Zampini
Francesco Zampini, al Monk Institute il 2 dicembre 2019

La tracklist

La tracklist è formata da 7 brani originali e una interpretazione della celebre Cyclic Episode di Sam Rivers (Blue Note Records). Altra particolarità è la nuova versione di Song For Alba, brano edito nel primo lavoro del chitarrista toscano: Early Perspectives (AlfaMusic, 2019), inciso con Raffaello Pareti e Walter Paoli.

1. Dream Team – 2. Last Hope – 3. Mr. X – 4. Cyclic Episode – Sam Rivers (Blue Note Records)

5. Ternoot – 6. Song for Alba (AlfaMusic, 2019) – 7. Whispers – 8. View From DH

Il nostro consenso

Con Unknown Path, Zampini, conferma ed amplia il nostro consenso sulle sue capacità compositive ed esecutive. A suo favore, in questa occasione, anche altri aspetti da non sottovalutare. Oltre all’evidente capacità da leader, con un gruppo di quattro nomi blasonati, aggiungiamo, su tutte, quella di auto-prodursi e distribuire il disco.

Unknown Path è un disco di jazz modale degno di essere ascoltato, alla stessa stregua di alcuni classici. Francesco Zampini rientra in una ristretta schiera di giovani jazzisti italiani che stiamo attentamente seguendo. Un gruppo di professionisti che sta avendo l’intuizione di abbandonare le “sicure insicurezze” offerte da gran parte del sistema jazzistico italiano.

Per informazioni e contatti: Ufficio Stampa Fiorenza Gherardi De Candei
Tel. +39.328.1743236  email info@fiorenzagherardi.com

Newsletter Updates

Enter your email address below to subscribe to our newsletter

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: