La puntata del 19 gennaio 2023 #259

La puntata del 19 gennaio 2023 #259

Ecco a voi la puntata del 19 gennaio 2023, la numero 259, della versione radiofonica di Jazz in Family. L’8.a edizione di questo programma nato per la radio e che potete ascoltare su quante hanno deciso di trasmetterlo.

1.
La playlist

# Titolo Brano Artisti-Album
1 Fight Back Raffaele Casarano – Anì
2 Listen to my eyes tRiBuS tRiO – tRiBuS tRiO
3 Run, Mingo, Run Michele Sannelli & The Gonghers – Inner Tales
4 26 2 Dario Carnovale, Lorenzo Conte, Anthony Pinciotti – Skylark
5 Clark & Dizzy Dario Cellamaro Swingsuite 5et – Clark & Dizzy
6 Comfort Zone Alessandro Menichelli – Songs of Days Gone By
7 Rhoesia Pas Dosé Francesco Del Prete – Rohesia Violinorchestra
8 Greetings Lillo Quaratino – Se non piove esco
9 Jasmine Tree Enrico Pieranunzi, Orchestra Filarmonica Italiana & Michele Corcella – Blues & Bach – The Music of John Lewis
10 Studio di Curvatura Syntax Quartet – Studio di Curvatura
11 Awakening Canova Trio – Agata

2.
Breve commento

“Clark, Bach, Dizzy, Agata e… Vino”

Come sempre, Jazz in Family è un programma radiofonico che offre una vasta gamma di sottogeneri musicali scaturiti dalla comune matrice jazzistica. La puntata del 19 gennaio 2023, intitolata “Clark, Bach, Dizzy, Agata e… Vino”, presenta 11 brani di artisti emergenti e affermati del panorama jazzistico italiano. Il titolo scaturisce dal nostro giochino di fondere elementi da alcuni di questi capolavori musicali.

Nella puntata…

Tra gli interpreti di questa settimana evidenziamo alcuni di essi, senza l’intento di sminuire il lavoro degli altri non citati nell’articolo.

Raffaele Casarano è un sassofonista di talento che ha saputo creare un’originale e intrigante fusione di generi musicali diversi, come il jazz, il world, l’hip-hop e l’elettronica. Il suo ultimo album, intitolato “Anì”, contiene 8 composizioni inedite, tre delle quali sono frutto della collaborazione con un musicista e cantante tunisino. Il brano che ascolteremo durante la puntata, invece, è stato scritto con un noto rapper hip-hop.

Il tRiBuS tRiO è un progetto musicale che unisce il jazz ad atmosfere classicheggianti, caratterizzato da un groove deciso e a tratti incalzante. Michele Sannelli & The Gonghers è una formazione che vede come leader un vibrafonista, il cui album d’esordio, Inner Tales, trae ispirazione dai concept album del prog rock degli anni ‘70 in chiave più jazz, introspettiva e moderna.

Dario Cellamaro, invece, si ispira allo stile swing, mainstream, be-bop e hard-bop. L’album è un omaggio a due grandi musicisti che hanno influenzato quell’epoca e che ancora oggi possono insegnare molto sulla musica jazz. Il violinista Francesco Del Prete realizza un lavoro coprodotto insieme ad una nota Cantina Vinicola ed i cui brani sono stati scritti proprio per essere accostati ai vini da essa prodotti. Un progetto unico che si arricchisce della partecipazione di musicisti di grande livello.

Enrico Pieranunzi, Orchestra Filarmonica Italiana & Michele Corcella ci parlano (musicalmente) di un modo di fare musica che ha segnato un’epoca e che ancora oggi continua a essere popolare, il crossover jazz/musica classica. Il raccontare, senza parole, è anche alla base del progetto del Canova Trio ispirato dalla pietra “Agata” che attraverso colori e geometrie sorprendenti e sempre differenti si fa spazio nel mondo e racconta, appunto senza parole, un miracolo della natura.

Restate con noi

Questa puntata di Jazz in Family offre un’ampia gamma di sottogeneri del jazz, dalla fusione al tributo al jazz classico, alla nuova generazione di artisti emergenti. Siamo sicuri che ci sarà qualcosa per tutti i gusti. Restate con noi per scoprire e apprezzare questi talenti straordinari.

#CiMettiamoPassione

Condividete questo articolo sui vostri canali social. Fate ascoltare del jazz ai vostri amici.

BUON ASCOLTO & SIATE GRANDI!!!

3.
Il player della puntata

Audio

Aggiornamenti Newsletter

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per iscriverti alla nostra newsletter

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: