LA PUNTATA DEL 16 MARZO

La puntata del 16 marzo è dedicata nuovamente alle pubblicazioni discografiche di questi ultimi tempi. Le nostre continue ricerche ci hanno permesso di preparare una nuovo episodio ricco di proposte musicali. E’ stata una selezione lunga e laboriosa ma, alla fine, il nostro…  “sofisticato algoritmo”… ha generato una playlist di piacevole ascolto e ottima qualità.

Il rammarico è dato dall’esclusione di altri brani che dovranno trovare spazio in altre occassioni o altri modi. Un altro rammarico è la bassa presenza di nuove proposte “Made in Italy”. Un gap che, però, puntiamo a colmare quanto prima con un appuntamento dedicato solo al jazz nostrano. Ciò nonostante, l’unico brano a rappresentare il jazz “Made in Italy” è un brano estratto da un bellissimo cd. Non vi anticipiamo il titolo, per ovvie e scontate ragioni, ma possiamo dirvi che coinvolgerà emotivamente per bellezza e poesia. Una poesia musicale ma anche letteraria, pur non essendo presenti brani cantati. Il disco vi porterà a sentire le canzoni di un cantautore che abbiamo apprezzato solo dopo la sua scomparsa. I pezzi sono le rivisitazioni musicali, in jazz, delle canzoni di un noto cantautore che vi diremo in trasmissione. Grazie al compositore e musicista per averci ricordato questa figura della musica italiana.

COME ASCOLTARE JAZZ IN FAMILY

Per il momento è tutto per quanto riguarda la puntata del 16 marzo. Ci resta solo da ricordarvi come ascoltarci.

Il Giovedì alle 23,00 su queste radio in FM o su WEB. Oppure, per il weekend in Podcast, ascoltabile sul nostro blog.

“Divagazione”… sul tema

Prima di chiudere il post/articolo, vogliamo informarvi di un iniziativa che nulla ha a che fare con il jazz, almeno in apparenza. Il nostro logo e la nostra musica accompagneranno una piccola, ma significativa, manifestazione per la promozione della legalità e della responsabilità civica e sociale. La manifestazione si svolge nel territorio comunale di Siano (SA)  e coinvolge associazioni ed istituzioni della Valle dell’Irno e dell’Agro Nocerino-Sarnese. Si tratta di una serie di iniziative che si svolgono nei giorni del 17-18-19 Marzo e sono dedicate alla figura di Don Peppe Diana, sacerdote ucciso dalla camorra nella sua Chiesa di Casal di Principe il 19 marzo 1994. Le attività previste intendono far sì che attraverso il senso di Responsabilità, che si acquisisce, si possa sconfiggere quello che ritengono il male assoluto della realtà odierna: l’indifferenza. Agli organizzatori e partecipanti a questo evento vogliamo dedicare la conclusione dell’articolo citando Peppino Impastato:

Un mar di gente

a flutti disordinati

s’e riversato nelle piazze,

nelle strade e nei sobborghi.

E’ tutto un gran vociare

che gela il sangue,

come uno scricchiolio di ossa rotte.

Non si può volere e pensare

nel frastuono assordante;

nell’odore di calca

c’è aria di festa.

I jazzisti comprenderanno e condivideranno questa “divagazione” … sul tema.

Dimenticavamo un ultima, ma proprio ultima, cosa: al termine della trasmissione vi manderemo tutti a Copacabana, in Brasile. Non ci credete? Ascoltateci!!! 😆 

La puntata del 16 marzo
L’algoritmo di Jazz in Family

Newsletter Updates

Enter your email address below to subscribe to our newsletter

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: