Home » News ed Eventi » Ever Open Door – John Helliwell

Ever Open Door – John Helliwell

Il ritorno del Super “Sax” Tramp

Ever Open Door sarà il prossimo album di John Helliwell.

Credo che siano in pochi quelli che non conoscono The Logical Song dei Supertramp, mitica e leggendaria formazione britannica che ottene grande successo tra gli anni ’70 e ’80 e di cui l’album Breakfast in America resta una pietra miliare nella storia della musica.

Sono certamente pochi quelli che non conoscono il famoso assolo di sax, nella già citata The Logical Song. Ebbene, quell’assolo era di John Helliwell, componente chiave di quella formazione insieme ai due fondatori Rick Davies e Roger Hodgson.

Helliwell ha firmato un nuovo contratto con la Challenge Records, che pubblicherà Ever Open Door entro la fine dell’anno. Non è stata ancora ufficializzata la data precisa così come sono ancora tante le incognite. In verità, io credo che il progetto sia in una fase molto più avanzata di quello che si vuol far credere.

Tutte le anticipazioni

Fin dai primi tempi con i Supertramp, Helliwell si riconosceva anche per la sua eccentrica presenza scenica e per il suo fortissimo senso dell’humor spiccatamente britannico. Senza tradire queste sue caratteristiche, John ha presentato il nuovo lavoro con un video su YouTube e pubblicando un singolo d’anteprima: The Ballad of The Young Sad Man.

Nel video di presentazione, Helliwell inizia presentandosi e chiedendo scusa per la sua barba, a causa del lockdown. Di seguito racconta che EVER OPEN DOOR è un album di ballate in cui egli, oltre a suonare il sassofono tenore, esegue dei brani con il clarinetto, Con lui c’è la The Singh String Quartet e John Ellis sull’organo Hammond. Insieme, hanno registrato un concerto allo Storyhouse Theatre di Chester, nel Regno Unito, a luglio 2019 e sono rimasti un altro giorno a registrare senza il pubblico. Tutte le registrazioni sono “live”, con o senza il pubblico. Gli arrangiamenti sono di Andy Scott , che ha anche scritto tre brani di cui uno insieme allo stesso Helliwell.
Suonano anche su Ever Open Door di Rick Davies e If Everyone was Listening di Roger Hodgson , insieme ad altri dodici… “lacrimatori”. L’ingegnere della registrazione è Paul Allen assistito da Chris Rundell.

Con tutte queste informazioni, la cover del disco pronta, è troppo ottimistico pensare che questo potrebbe essere uno dei primi album del prossimo autunno?

John Anthony Helliwell

Helliwell è nato nel 1945, in Inghilterra, a Todmorden, stessa cittadina dove 4 mesi prima era nato Keith Emerson. Iniziò la sua carriera artistica nel coro della locale Chiesa. A 11 anni si innamorò del clarinetto di Monty Sunshine che suonava Petite Fleur con la Chris Barber’s Jazz Band. Inizio a risparmiare e a 13 anni aveva il suo primo clarinetto per 15 pounds.

Presto inizio ad apprezzare il jazz e due anni dopo aveva il suo primo sassofono. Le sue ispirazioni erano Cannonball Adderley, Sonny Rollins, Art Blakey e Miles Davis. Negli anni ’60 collaborò con varie formazioni e cantanti, tra i quali Gordon Neville e Robert Palmer.

Nel 1973, accetto l’invito del suo ex compagno e bassista dei The Alan Bown! ed entrò nei Supertramp. Da quel momento tutta la fortunata carriera della formazione è anche la sua storia.

Con la fuoriuscita di Hodgson, John ha continuato a collaborare sia con Roger che con gli stessi Supertramp fino al 2002. Ha fatto diversi tour dedicandosi, sopratutto, a suonare soul, jazz, funk e blues con una sua formazione, Crème anglaise. Con la The SUPER Big TRAMP Band, invece, rilegge i classici dei Supertramp come una tradizionale Big Band di Jazz e senza canto.

Ever Open Door sarà il suo primo lavoro da leader, un pivellino 😉

The SUPER Big TRAMP Band
The SUPER Big TRAMP Band

Rispondi