La puntata del 20 ottobre 2022 #248

La puntata del 20 ottobre 2022 #248

Ecco a voi la puntata del 20 ottobre 2022, la numero 248, della versione radiofonica di Jazz in Family. L’8.a edizione di questo programma nato per la radio e che potete ascoltare su quante hanno deciso di trasmetterlo.

1.
Il player della puntata

2.
La playlist

#BranoArtista-GruppoAlbum
1FunkiaMichael LongoFunkia
2RumbleBill FrisellGuitar in Space Age
3Segment (Remastered) – LivePat MethenyMontreal International Jazz Festival 5th July 1989
4Rue de la HarpeSahib ShihabSentiments
5Temptation Rag – LiveEmile ParisienSfumato Live in Marciac
6Emily – LiveRodney Green QuartetLive at Montmartre
7I love you – Original VersionGianni Cazzola TrioSo That
8The eye of the hurricaneAndrea SabatinoBea
9Rio NegroBob Dusi e Michele IaiaA Private Voyage

3.
Breve commento

Di storie in STORIA

Lo abbiamo anticipato già nei primi due appuntamenti di questa Ottava edizione di Jazz in Family: questa è la puntata che, nella terza settimana di ogni mese, dedichiamo alle pubblicazioni discografiche del recente passato del jazz italiano e mondiale. Il focus sarà concentrato principalmente sulle pubblicazioni di questa prima parte del terzo millennio. Saltuariamente, metteremo in evidenza anche alcuni album usciti sul finire del 20° secolo.

Questa volta nella playlist proponiamo:

Ante-millennio

  • 3 album ante-millennio
    • Funkia del pianista e compositore jazz Michael Longo. Funkia è un album pubblicato originariamente nel 1974 e poi rieditato nel 2003. Nella formazione spicca certamente il nome di Ron Carter ma ricordiamo che Longo è stato spesso in incisioni di nomi quali Dizzy Gillespie e Lee Konitz. Michael Longo è scomparso a marzo del 2020 per complicazioni da Covid-19
    • L’album Live at Montreal International Jazz Festival del 5 Luglio 1989 di Pat Metheney con Charlie Haden e Jack DeJohnette
    • Infine, Sentiments di Sahib Shihab del sassofonista e flautista americano di hard bop. Shihab, prima della conversione alla religione musulmana, negli anni’60, era conosciuto con il nome di Edmund Gregory. Spesso, troviamo il suo nome al fianco di Luther Henderson, Thelonious Monk, Fletcher Henderson, Tadd Dameron, Dizzy Gillespie, Kenny Clarke, John Coltrane, Quincy Jones e molti altri noti. Questo disco fù pubblicato per la prima volta nel 1972 dalla Storyville Records che, recentemente, ha rilanciato una sua ristampa.

XXI° secolo

  • 3 album dalla discografia jazz mondiale di questo secolo, che citiamo più rapidamente
    • Guitar in the space age di Bill Frisell e risalente al 2014
    • Sfumato Live in Marciac “solo” del 2018 e che vede come leader di un fantastico quintetto tutto europeo Emilie Parisien e la partecipazione straordinaria di Wynton Marsalis
    • Per chiudere un altro live: quello al Jazzhaus Montmartre, storico locale nel cuore di Copenaghen, di Rodney Green alla batteria, con Jacob Christoffersen al piano, David Wong al basso e Warren Wolf al vibrafono. Registrazione del febbraio 2016 e pubblicata nel 2020.

Italian Jazz Story

  • 3 album per la discografia storica del jazz italiano
    • Partiamo con lo storico So That del Gianni Cazzola Trio, ovvero Guido Manusardi al piano e Eddie Gomez al contrabbasso. Gianni Cazzola uno dei più prolifici e apprezzati strumentisti della scena jazz italiana la cui carriera ebbe inizio nel 1957 insieme al leggendario Franco Cerri. Una carriera, quella di Cazzola, che continuo con performance svolte anche con nomi di caratura internazionale quali  Billie Holiday, Chet Baker, Tommy Flanagan, Gerry Mulligan, Dexter Gordon, Lee Konitz, Phil Woods, Sarah Vaughan e molti altri.
    • Bea, invece, è un album del 2015 che confermava le qualità di Andrea Sabatino come trombettista, compositore e bandleader di un quintetto formato da Gaetano Partipilo al sax, Ettore Carucci al pianoforte, Francesco Angiuli al contrabbasso, e Giovanni Scasciamacchia alla batteria. 5 musicisti di notevole spicco nel panorama jazz nazionale e internazionale e che singolarmente hanno registrato diversi dischi come band-leader e sideman. In questo progetto artistico, ricco d’influenze provenienti dalle più grandi tradizioni del jazz e dell’hard-bop, danno vita a un sound originale per colore e sonorità. Il repertorio comprende composizioni originali di Sabatino e rivisitazioni di qualche standard jazz.
    • Chiude il commento e anche la playlist A private voyage del duo Bob Dusi & Michele Iaia. Anche questo è un album del 2015 con la partecipazione straordinaria, in questo caso, di Igor Butman, Marco Tamburini e Marco Pacassoni oltre a Simone Migani, Stefano Travaglini, Rodolfo Valdifiori e Luca Mattioni. Un album che riteniamo opportuno riscoprire tra le tante pubblicazioni edite dalla Dodicilune Records.

Buon ascolto e ricordate che…

#CiMettiamoPassione

Condividete questo articolo sui vostri canali social. Fate ascoltare del jazz ai vostri amici.

BUON ASCOLTO & SIATE GRANDI!!!

La puntata del 20 ottobre 2022 #248
La puntata del 20 ottobre 2022 #248

Newsletter Updates

Inserisci il tuo indirizzo email qui sotto per iscriverti alla nostra newsletter

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: