Il futuro del jazz italiano: METJAZZ 2021

Il futuro del jazz italiano

Il futuro del jazz italiano

Al via il festival MetJazz del Teatro Metastasio di Prato

La pandemia ha fermato il mondo.

E il mondo ora si rimette in moto.

La 26a edizione del Festival MetJazz, prodotta dal Teatro Metastasio di Prato, vedrà finalmente la luce dall’8 maggio al 14 giugno. Alla direzione artistica Stefano Zenni, che consolida il progetto emerso nei giorni peggiori della crisi: un’edizione totalmente dedicata al jazz italiano.

“La necessità di gestire gli spazi a disposizione, il desiderio di rimodulare la geografia del festival e la volontà di immettere nuove energie in circolo impongono un gesto di coraggio e apertura. Quest’anno abbiamo deciso senza esitazioni di far conoscere al pubblico un cartellone ricco di nomi affermati, di alto profilo e di fresca creatività, anche se meno altisonanti.”

Stefano Zenni

Il tema del 2021 “Il futuro del jazz italiano” vuole rendere omaggio a quei talenti che non sempre godono dell’opportunità di presentare la loro musica nelle migliori condizioni.

Matteo Bortone

Il programma

Il programma è consultabile al link riportato più in basso. Inizia lunedì 10 maggio con il progetto “No Land’s” del contrabbassista Matteo Bortone, autore di uno dei migliori dischi degli ultimi tempi. Nel cartellone anche il trio di Filippo Vignato, applaudito trombonista che qui si presenta con un pulsante trio dagli umori molto eclettici. Infine il trio MAT, con tre punte di diamante della nuova scena italiana che concluderanno il cartellone degli eventi. Alcuni di questi gruppi coinvolgono anche musicisti stranieri, poiché ormai i giovani musicisti si muovono in una dimensione di compiuto scambio europeo.

La clarinettista Zoe Pia, con il suo policromo progetto sulla musica sarda, e il dinamico sassofonista Giovanni Benvenuti, anche originale compositore, rappresentano proprio quei talenti su cui MetJazz vuole gettare nuova luce. Ci sarà anche l’emergente pianista Andrea Goretti, che si muove sul filo tra improvvisazione classica e jazz. Altri protagonisti i Lapsus Lumine, singolare gruppo vocale/strumentale che si muove gioiosamente all’intersezione tra canzone, jazz, sperimentazione, musica e letteratura e che vedrà ospite nell’organico il rumorista e fantasista Vincenzo Vasi.

MetJazz Off

Non meno importanti sono le occasioni della programmazione di MetJazz Off. Tra essi la voce di Elisa Mini, una delle protagoniste di una scena vocale toscana già molto brillante, al sorprendente trio di Nazareno Caputo, intriso di umori contemporanei. Non mancheranno gli appuntamenti con i libri, con autori e curatori di vite e storie musicali uniche: da quella di Dexter Gordon presentata da Francesco Martinelli a quella di Bruno Tommaso, la cui vicenda artistica e di insegnante è per noi il vero simbolo di questa ripartenza con i giovani talenti.

Il festival ha sempre lavorato di concerto con partner dentro e fuori la città. La crisi ha rafforzato una politica in atto da tempo: alla Scuola di Musica Verdi, alla Biblioteca Lazzerini e a Musicus Concentus di Firenze (che ora collabora anche con l’Off) si aggiunge Siena Jazz. Con Siena Jazz si è coprodotto il cd del compianto Alessandro Giachero, dal concerto che tenne a MetJazz nel 2020. A lui, al suo lascito musicale e alla sua eredità didattica che è dedicata l’intera rassegna.

Cover CD

Programma completo 

consultabile sul sito del Teatro Metastasio al link

https://www.metastasio.it/it/eventi/met-jazz/momento-teatrale-20-21.

Tutti gli eventi sono fruibili nel rispetto del regolamento emergenza Covid-19:
https://www.metastasio.it/it/eventi/cartellone/esserci-di-nuovo/regolamento-emergenza-covid-19.

Biglietti sezione Official:

intero €16, under 25 €11, over 65/soci Coop €12, abbonati 2020 €10.
Acquistabili online al link https://ticka.metastasio.it/ oppure presso la Biglietteria del Teatro Metastasio: via B. Cairoli 59, Prato tel. 0574/608501 – biglietteria@metastasio.it.

Orari: dal lunedì al sabato 11.00/13.00 e 17.00/19.00 (il giovedì 11.00/15.00 e 17.00/19.00).

Biglietti MetJazz OFF:

(ogni sabato)
8 maggio – Scuola di musica Verdi: ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria a biglietteria@metastasio.it
15 maggio – Biblioteca Lazzerini:
ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria a iscrizionilazzerini@comune.prato.it
22 maggio – Scuola di musica Verdi: biglietto unico €5 acquistabile on line su ticka.metastasio.it
29 maggio – Scuola di musica Verdi: biglietto unico €5 acquistabile on line su ticka.metastasio.it
12 giugno – Scuola di musica Verdi: ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria a biglietteria@metastasio.it

CONTATTI

Info Teatro Metastasio: tel. 0574.608501  
Ufficio Stampa Teatro Metastasio: Cristina Roncucci tel. 0574.24782 (interno 2) – 347.1122817
Comunicazione MetJazz: Fiorenza Gherardi De Candei tel. 328.1743236 info@fiorenzagherardi.com

Il futuro del jazz italiano: METJAZZ 2021
Il futuro del jazz italiano: METJAZZ 2021

Newsletter Updates

Enter your email address below to subscribe to our newsletter

Commenta

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: